La Marsica in due secoli

Guido Jetti

La Marsica in due secoli
Tra intellettuali, sovversivi e latifondisti

120 pp., br. edit., ill. n.t. – Euro 13

marsica_jetti

Grazie anche alla fortuna dell’impietosa descrizione sociale fatta da uno dei suoi più illustri figli, Ignazio Silone, per lungo tempo la Marsica, territorio dell’Abruzzo interno, è stata relegata ad impersonare esclusivamente il simbolo dell’arretratezza culturale e della vita diseredata di generazioni legate alla terra attraverso i più inumani vincoli feudali. I contributi che Guido Jetti raccoglie in questo libro mostrano d’altra parte due secoli che hanno visto il fiorire di interessanti figure d’intellettuali, l’affermazione di un fermento sociale e politico non casuale, un’articolata religiosità popolare, nonché l’ascesa di una nuova classe imprenditoriale legata allo sfruttamento delle terre del Fucino e che fece soprattutto la fortuna di Avezzano, cittadina che diventerà, tra Ottocento e Novecento, il centro economico e culturale preminente dello scacchiere marsicano.


Opzioni di spedizione