Leggende Marsicane

Giuseppe Buccella

Leggende marsicane
Ristampa dell’edizione del 1935, illustrata da Antonello Venditti

In 8°, 112 pp., bross. edit., 12 ill. – Euro 12

Da millenni l’uomo ha affidato alla tradizione orale il compito di tramandare la propria cultura, attraverso la rievocazione dei personaggi e degli eventi, al limite tra la realtà e la fantasia, che hanno portato all’origine della propria geografia e della propria vita sociale.
Le leggende contenute in questo libro costituiscono una delle rarissime raccolte di narrazione popolare della Marsica, territorio dell’Abruzzo aquilano, riproposta per la prima volta al lettore dopo l’edizione originale del 1935 ed arricchita dalla potenza evocativa delle illustrazioni di Antonello Venditti.
Nelle vicende dei protagonisti trovano una dimensione quelle creature misteriose e soprannaturali che popolavano le credenze religiose e superstiziose del gruppo umano, palesando nello stesso tempo tratti peculiari e tratti comuni con le leggende di altre aree folkloriche italiane ed europee. L’amore e l’odio, il bene e il male, il sacro e il profano, la vita e la morte si intrecciano alle vicende terrene dei personaggi come acque scroscianti di ruscelli che solcano i pascoli montani nella stagione del disgelo, testimoniando i riflessi della vita di gente semplice ma profonda conoscitrice dei “misteri dell’esistenza”, delle proprie origini e radici culturali.
Le sfumature poetiche che l’Autore ha saputo infondere nell’Introduzione restano una delle pagine più rappresentative di quel legame atavico di rispetto e di amore che stringe l’uomo alla propria terra e alla sua cultura, per continuare a mantenerla viva e per averne memoria nei tempi a venire.


Opzioni di spedizione